Suggerimenti per il risparmio di acqua calda

>In questo appartamento il fabbisogno di calore, freddo e acqua calda e fredda viene misurato individualmente e indicato nel prospetto delle spese accessorie.Per evitare una gestione sconsiderata se non addirittura lo spreco di energia e acqua è opportuno seguire qualche semplice regola.

Suggerimento risparmio 1 – Preferire la doccia al bagno

Fare la doccia anziché il bagno. Per un bagno integrale servono da 140 a 180 litri di acqua, ossia circa tre volte la quantità necessaria per una doccia di cinque minuti. Con un erogatore per doccia a flusso ridotto è possibile ridurre del 40% il consumo di acqua della doccia senza perdere in comfort.

Suggerimento risparmio 2 – Utilizzare docce a risparmio

Le docce a risparmio d’acqua miscelano l’aria al getto d’acqua, risparmiando sul consumo d’acqua ma senza riduzione di comfort.

Suggerimento risparmio 3 – Lavare le mani

Per la pulizia accurata delle mani non si deve utilizzare per forza l’acqua calda. Un sapone rimuove il 99,9% di tutti i germi e i batteri, a prescindere dall’acqua calda o fredda.

Suggerimento risparmio 4 – Decalcificazione

Goccia dopo goccia, dai rubinetti e dalle docce che perdono vanno sprecate enormi quantità d’acqua. La decalcificazione periodica permette di prevenire questo problema.

Suggerimento: bastano un po’ d’aceto e un po’ d’acqua (in un rapporto di 1:2) per produrre un buon decalcificante.

Suggerimento risparmio 5 – Utilizzo intelligente della lavatrice

È possibile ridurre il numero di utilizzi della lavatrice riempiendo la macchina al massimo carico.

Inoltre, i detersivi moderni lavano bene anche a temperature inferiori rispetto al passato. In genere è sufficiente una temperatura di lavaggio di 30 o 40 gradi. Servono invece 60 gradi per la biancheria molto sporca.