Suggerimenti per il risparmio di calore

In questo appartamento il fabbisogno di calore, freddo e acqua calda e fredda viene misurato individualmente e indicato nel prospetto delle spese accessorie. Per evitare una gestione sconsiderata se non addirittura lo spreco di energia e acqua è opportuno seguire qualche semplice regola.

Regola 1 – Arieggiare brevemente ma come si deve

Aprire tutte le finestre due a tre volte al giorno: è sufficiente arieggiare per 5 minuti creando correnti d’aria. L’aria pesante e l’eccessiva umidità dell’aria vengono così eliminate riducendo al minimo la dissipazione di calore. L’aria sufficientemente fresca così ottenuta contribuisce in misura decisiva a evitare danni da umidità (angoli grigi, muffe, odore di chiuso, ecc.)! Negli edifici moderni è spesso installato un impianto di alimentazione e scarico aria. Consultare il manuale.

Regola 2 – Riscaldamento secondo l’ambiente

Chiudere le valvole termostatiche sui radiatori. Questa misura è spesso più efficace che non ricorrere a un umidificatore dell’aria, perché nella maggior parte dei locali eccessivamente riscaldati l’aria è troppo secca! Scegliere una temperatura corrispondente al tipo di utilizzo dei locali. Con 1 grado di temperatura in meno si risparmia già il 6–15% di spese di riscaldamento!

Attenzione: se a volte il radiatore è freddo, non si deve aprire la valvola. Il radiatore si spegne provvisoriamente perché l’aria del locale ha già raggiunto la temperatura desiderata.

Regola 3 – Sfruttare il calore esterno

Le valvole termostatiche per i radiatori e le valvole elettriche programmabili funzionano in automatico, per cui il calore derivante dai raggi solari, dall’utilizzo della cucina, ecc. è considerato come fonte di calore aggiuntiva.

Attenzione: non coprire le valvole termostatiche con mobili o tende. Qualora ciò fosse inevitabile, installare delle sonde remote.

Regola 4 – Abbassare la temperatura

Abbassare a 15 gradi la temperatura nelle ore notturne e in caso di assenze prolungate; potete risparmiare fino al 10% di spese per il riscaldamento! Abbassare le tapparelle e chiudere le tende o le imposte. Con le finestre chiuse è possibile risparmiare il 5–10% di energia.

Attenzione: se volete dormire con la finestra aperta, chiudete la valvola termostatica sul radiatore perché l’aria fresca proveniente dall’esterno può causare l’accensione del riscaldamento e la perdita di calore!

Indietro